March 1, 2021

Sull'esperienza dell'analisi

L’esperienza ci ha insegnato che la terapia psicoanalitica - opera di liberazione di un essere umano dai suoi sintomi nevrotici, inibizioni e anomalie del carattere - è un lavoro lungo e faticoso. S. Freud, Analisi terminabile e interminabile, Bollati Boringhieri

August 23, 2020

La responsabilità dell'analista

La responsabilità dell’analista non è nei confronti della “psicoanalisi” ma del benessere del paziente. Il paziente si è rivolto a lui - anche se spesso non ne è consapevole - non “per essere analizzato”, ma per essere aiutato nello svolgere il lavoro psicologico di cui ha bisogno per vivere la sua vita in modo differente. Vivere in maniera differente può’ significare vivere in modo meno tormentato, o meno solitario, o meno vuoto, o meno privo del senso di sé, o meno distruttivo, o meno egoista. Read more

July 30, 2020

La relazione analitica

Sentirsi conosciuti nella situazione analitica non riguarda tanto la sensazione di sentirsi compresi quanto la sensazione che l’analista sa chi uno è. Questo viene veicolato in parte dalla sensazione che ciò che l’analista dice e il modo in cui lo dice non avrebbe potuto essere detto da nessun altro analista a nessun altro paziente. Thomas H. Ogden, L’arte della psicoanalisi - Sognare sogni non sognati, Raffaello Cortina Editore

May 3, 2020

Gli effetti di un'analisi

Un’analisi che sia stata pienamente efficace si traduce perciò, per il soggetto guarito, in una visione rafforzata delle proprie possibilità creative. (…) Quindi ciò che si manifesta in lui è ben diverso da una semplice intenzione o decisione, è ben differente dalla semplice comprensione delle cause della malattia o semplicemente dalla loro condanna. (…) La psicoanalisi non è null’altro che una manovra di scoprimento, la quale, evitata da chi è ancora malato come uno smascheramento, viene invece vissuta dall’individuo sano come una liberazione (…). Read more

January 9, 2020

Cosa cerco in un’analisi?

L’analizzato cosa viene a cercare in analisi? Viene a cercare quello che vi si può trovare o, più esattamente, se cerca vuol dire che c’è qualcosa da trovare. E la sola cosa che ci può trovare, a dire il vero, è il troppo per eccellenza (…), quello che si chiama il suo destino. Se dimentichiamo il rapporto che c’è tra l’analisi e quello che chiamiamo destino (…) vuol dire che stiamo dimenticando le origini dell’analisi. Read more

© Mirella Greco 2017-2019